Cancro debellato e Dittatore baciato


All’estero sembra abnorme che il Premier di una Nazione Europea baci le mani ad un Dittatore.

Si scandalizzano ed il filmato viene visto in tutte le TV.

Da noi questo viene accettato e ci sembra del tutto normale


All’estero sembra abnorme che il Premier di una Nazione Europea prometta in campagna elettorale di sconfiggere il cancro.

Si scandalizzano e tutte le TV ne parlano.

Da noi questo viene accettato e ci sembra del tutto normale


All’estero non ci capiscono oppure da noi qualcosa non funziona?


SE VOTATE PDL

DOVRETE DIRE AL VOSTRO VICINO DI CASA

MALATO DI CANCRO

DI STARE TRANQUILLO

CHE SE VINCIAMO LE ELEZIONI

TRA TRE ANNI NON DOVRA’ PIU’ PREOCCUPARSI.

PDL Se voti uno che non esiste vale il voto


Ancora casino nel Lazio

Secondo Cicchitto se uno scrive De Lillo che era nella lista PDL esclusa e mette la X sulla Lista della Polverini dove De Lillo non esiste il voto deve essere considerato valido.


Estendiamo alla vita privata questo metro di comportamento e succede un caos infernale.


Questa è la nostra classe digerente (ho fatto un errore ma lo lascio, è molto freudiano)



Lazio, seggi elettorali a rischio caos

Lite Pd-Pdl sui criteri di scrutinio

Il centrodestra vuole considerate valide le schede con preferenza per nomi che non compaiono nelle liste.

ROMA – Si annuncia uno scrutinio difficile per le regionali del Lazio, il Pdl sta dando ordine ai propri rappresentanti di lista di pretendere che vengano considerate valide anche le schede su cui viene espressa una preferenza per nomi che non compaiono nelle liste elettorali e il Pd accusa il centrodestra di «irresponsabilità» e di volere creare il «caos».

Clicca qui per continuare la lettura dell’articolo —>>>

vota antonio vota antonio vota antonio



Elezioni regionali 2010 La rabbia di B. contro Casini


LA RABBIA DI B. CONTRO CASINI

CHE COSI’ RISPONDE:

gli diciamo di stare sereno, tranquillo, di lavorare per il bene del Paese e magari un po’ meno insulti e un po’ più fatti sono importanti per l’Italia



Botta e risposta Casini-Berlusconi

Premier: ‘io non lo volevo’. La replica: ‘l’ho messo in minoranza nel Pdl’


PERUGIA – “Vuol dire che sono così forte che riesco a metterlo in minoranza nel Pdl”: così Pier Ferdinando Casini replica alle affermazioni del presidente del Consiglio nell’intervista odierna a Sky (“Non volevo alleanze con lui – ha detto il premier – è stata la maggioranza a deciderlo”).
Sono contento – ha proseguito – di prendere atto di questa realtà: che se il premier era contrario e la maggioranza ha deciso per le alleanze con noi vuol dire che l’Udc è così travolgente che riesce a metterlo in minoranza nel Pdl. Questa é una notizia”.
Comunque noi – ha continuato il leader Udc – agli insulti di Berlusconi rispondiamo con un’offensiva dell’amore. E gli diciamo di stare sereno, tranquillo, di lavorare per il bene del Paese e magari un po’ meno insulti e un po’ più fatti sono importanti per l’Italia“. Casini ha parlato con i giornalisti a Perugia nel pomeriggio, prima della manifestazione Udc con cui ha chiuso la campagna elettorale insieme a Paola Binetti.

Elezioni regionali 2010 Berlusconi – Gheddafi – la storia del passaporti


ULTIM’ORA DALLA LIBIA


INCREDIBILE MA VERO !!

SUI NUOVI PASSAPORTI RILASCIATI DALLA LIBIA

CI SARA’
LA FOTO DI BERLUSCONI CON GHEDDAFI


(ANSA) – ROMA, 27 MAR – I nuovi passaporti per i cittadini libici avranno con ogni probabilita’ l’immagine in filigrana di Muammar Gheddafi e Silvio Berlusconi. I due sono immortalati mentre si stringono la mano al momento della firma dell’Accordo di Amicizia e Cooperazione fra Italia e Libia nell’agosto del 2008 a Bengasi. Secondo quanto si apprende, per il varo della ‘nuova veste’ dei passaporti mancherebbero solo alcune formalita’


LA TRATTATIVA FERMA SUI 2,5 MILIARDI E’ STATA SBLOCCATA NEL GIRO DI UN POMERIGGIO DA B.


clicca sull’articolo per ingrandire

Elezioni Regionali 2010 – Questa è la Lega non l’Italia


QUESTA NON E’ ITALIA
SU QUESTO SIAMO D’ACCORDO CON LA LEGA
SPERIAMO NON SIA MAI ITALIA
E NON SIA MAI PIEMONTE


LA VITTORIA DELLA LEGA E’ DESTABILIZZANTE

IL PIU’ GRANDE SOSTENITORE DEL PIEMONTE

SOTTOMESSO ALLA LEGA SI CHIAMA BORGHEZIO





Clicca qui per andare al sito di Claudio Rosso—>>>

Elezioni Regionali 2010 – Il web sostituisce la TV


RAIPERUNANOTTE

MENTANA CONDICIO


Ormai è certo

Il web può sostituire la TV e senza censure

La limitazione voluta dal governo Berlusconi si stà dimostrando un enorme autogoal.

Santoro su Sky ha fatto più audience di una partita di calcio

Questo farà rivedere il palinsensto

Cambia le regole in gioco.


Campagna elettorale, così il web ha cambiato le regole del gioco


Il format di Enrico Mentana ha provato due cose fondamentali
Si può fare ameno della tv, lo ha dimostrato il «Mentana Condicio». Queste elezioni regionali, grazie a una cavillosa interpretazione della par condicio, rischiavano di essere il funerale del confronto: niente dibattiti tv, in quarantena i contraddittori fra politici. Il format di Enrico Mentana ha provato due cose fondamentali: la prima è che mettere il bavaglio alla tv è ormai un ridicolo controsenso; la seconda, più importante ancora, è che la tv tradizionale o generalista non è più al centro della scena mediatica.
Leggi il seguito di questo post »

Elezioni Regionali 2010 – Posta in gioco altissima


IN PIEMONTE SI GIOCA LA PARTITA PIU’ IMPORTANTE

OBIETTIVO PRIMARIO

FERMARE LA LEGA.

SONO CERTO CHE LA BRESSO VINCERA’ MA DI POCHISSIMO

LA VITTORIA DELLA LEGA E’ DESTABILIZZANTE

IL PIU’ GRANDE SOSTENITORE DEL PIEMONTE SOTTOMESSO ALLA LEGA SI CHIAMA BORGHEZIO





Clicca qui per andare al sito di Claudio Rosso—>>>

Elezioni Regionali 2010 – Posta in gioco altissima


TOGLIAMOCI DALLA TESTA

CHE QUESTE SIANO SOLO ELEZIONI AMMINISTRATIVE

LA POSTA IN GIOCO E' ALTISSIMA.



Un voto che può scuotere governo e partiti

Quattro regioni decidono chi vince e chi perde


LA posta in gioco è alta. Il governo di 13 regioni. La tenuta del governo. Il rilancio di Berlusconi, che si è speso in primissima persona. Il ruolo futuro di Bossi. Il destino della segreteria Bersani. Votano in 41 milioni. E’ inevitabilemente un test politico nazionale. Se il Pdl ne esce male, è certa la resa dei conti interna, e le sue conseguenze sono difficilmente calcolabili. Se il Pd sarà deluso, la leadership di Bersani ne subirebbe un duro colpo, con i rischi di nuove divisioni nel partito. Di fatto, pure se in teoria mancano ancora tre anni, il risultato delle regionali lancerà la volata per le elezioni politiche. Malgrado l’apparente tranquillità dei leader, sottotraccia il quadro politico è in forte movimento. L’esito della sfida di domenica e lunedì può accelerare questi movimenti in una direzione o nel’altra.

Clicca qui per continuare la lettura dell’articolo —>>>

Elezioni Regionali 2010 – Gabriella Carlucci coinvolta in una zuffa


Ci risiamo

Gabriella Carlucci non regge allo stress e passa alle mani

Questa volta la sua vittima è Antonella Cusmai del PD

Non è la prima volta e non sarà l’ultima


Questo modo di comportarsi gli ha valso il titolo di Ramba


Puglia, botte tra Gabriella Carlucci e una candidata del Pd

Antonella Cusmai, 36 anni, colpita al collo in albergo davanti a 200 persone dall’ex conduttrice

Clicca qui per continuare la lettura dell’articolo —>>>

Elezioni Regionali 2010 – Ancora antiberlusconismo esasperato?


IN 200.000 MANIFESTANO A ROMA CONTRO BERLUSCONI


Insieme a Napolitano mi chiedo:
MA NE VALEVA LA PENA?

L’antiberlusconismo esasperato è la migliore garanzia per tenere in vita una persona che politicamente è già morta.

Veltroni a suo tempo riuscì a resuscitare il Berlusconi del predellino.

Bersani sembra non capire la lezione.

Meno male che ci sono Casini, Fini, la CEI, la Confindustria ed il popolo italiano ad aver capito.

Il futuro italiano sarà un futuro senza B. nonostante l’enorme impegno prodigato dalla sinistra per mantenerlo in vita politicamente.



Napolitano: “Ma ne valeva la pena?”
CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DELL’ARTICOLO —>>>

Elezioni Regionali 2010 – Firmato il decreto “Salva liste”


SIAMO ALLA FARSA FINALE

SALVATE LE LISTE

MA

DISTRUTTA LA DIGNITA’

SIAMO D’ACCORDO CON CASINI



In questo Paese le regole valgono per i deboli, mai per i forti, e questo è intollerabile. Voglio sapere con quale credibilità e con quale idea di moralità domani potremo andare a escludere da un concorso pubblico un ragazzo che si sia dimenticato il certificato di nascita. E’ falsato fare una competizione elettorale in Lombardia senza Formigoni. Ma mi chiedo anche con quale credibilità noi possiamo essere lo Stato



Elezioni Regionali 2010 – Miloni insieme al panino si mangia la Polverini


ROBA DA NON CREDERE


MA NEANCHE NEL COMUNE PIU’ DISASTRATO POTEVA SUCCEDERE UNA COSA DEL GENERE

SFIGATI ASSOLUTI CHE DOVREBBERO TUTELARE IL PARTITO ITALIANO PRINCIPALE

ASCOLTARE PER CREDERE


Elezioni Regionali 2010 – Formigoni Polverini stà succedendo di tutto


STA’ SUCCEDENDO DI TUTTO

COME DIREBBE UN MIO AMICO: E’ UN MANICOMIO


Nel PDL sono tutti contro tutti.

Il caos è completo.

Neanche l’opposizione può gioire difronte un simile spettacolo.

E’ la naturale conclusione di una politica tenuta in piedi dagli spot, dai sorrisi e dalle pacche sulle spalle di B.

Volano parole grosse, si teme che il pasticcio delle liste sia stato architettato ad arte da qualcuno per colpire qualcun’altro.

Nel PDL anche la propria ombra crea diffidenza.


Lombardia, non ammesso Formigoni

La Corte d’Appello respinge il ricorso


ROMA
La Corte d’Appello di Milano non ha ammesso la Lista per la Lombardia di Roberto Formigoni alle elezioni regionali lombarde, respingendo il ricorso presentato dalla stessa lista contro il precedente provvedimento di esclusione.

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DELL’ARTICOLO —>>>


Formigoni per ora escluso dal voto

E a Roma anche il Pdl resta fuori


Polemica sulle parole di La Russa: “Se ci escludono pronti a tutto”. Insorgono tutti i partiti dell’opposizione: “Minacce eversive”

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DELL’ARTICOLO —>>>



Respinto ricorso di Formigoni Polverini, attesa per lista Pdl La Russa minaccia


Bonino: “No a solidarietà”

Continua il caos nel centrodestra dopo l’esclusione di lista Pdl e listino pro Polverini e l’unica speranza rimangono i ricorsi. Che per Formigoni non ha avuto buon esiti. La Corte d’Appello di Milano non ha infatti ammesso la ‘Lista per la Lombardia’ di Roberto Formigoni alle elezioni regionali lombarde, respingendo il ricorso presentato dalla stessa lista contro il precedente provvedimento di esclusione. Dunque, il candidato del Pdl è escluso dalla competizione: senza listino non può essere votato.

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DELL’ARTICOLO —>>>

60° Festival di Sanremo – Serata finale – Fischi fischi ed ancora fischi


E’ SUCCESSO L’INCREDIBILE !!!


IMPOSSIBILE SCUOTERE LA PLATEA SOPORIFERA DI SANREMO?

DA QUEST’ANNO NON E’ PIU’ COSI’ !!!




MA LA REAZIONE DELL’ORCHESTRA VALEVA TUTTO IL FESTIVAL!!!

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DEL POST —>>>

60° Festival di Sanremo – Fare Futuro – se vince il trio sciopero della fame



Non protesta ma vergogna, a destra c’è anche altro

Sciopero della fame se vince “Italia amore mio”


No, non sono solo canzonette. Sono cultura di un paese. Sono immaginario. Sono etichette appiccicate addosso agli italiani. E anche, nel nostro caso, sono tatuaggi fatti a forza sulla pelle di una destra che in gran parte non è più così, che non vuole essere così. Le canzoni sono cose importanti. Come le parole. E allora, senza scherzare, lo annunciamo alla radicale: nel caso sventurato che a Sanremo 2010 vinca quell’inno imbarazzante, nazional-trombonesco, cantato dall’inarrestabile e incontenibile trio “Pupo-Filiberto-Canonici”, il sottoscritto inizierà immediatemente uno sciopero della fame. Non è uno scherzo.

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DEL POST —>>>

60° Festival di Sanremo – Emanuele Filiberto Siamo al tritacarne



La Vergogna Reale di male in peggio.

Sono arrivati in scena con un coro di tricolori ragazze e, quel che è peggio, con il padrino Lippi ,mister della Nazionale di calcio, forse l’unico sentimento che riesce a riunire gli italiani in un sol popolo.
Insomma, stanno trasformando i pochi valori ancora rimasti, sacri ed inviolati principi, in carne da macello, meglio dire “carne da porco” per sintonizzarsi con i “birbantelli” berlusconiani.
Il pubblico dell’Ariston ha fischiato dall’inizio alla fine.
Imbarazzante il fuori programma di Lippi, la pacatissima Antonella è dovuta intervenire con molto tatto e discrezione.
Roba da non credere.
CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DEL POST —>>>

60° Festival di Sanremo – oggi 18 febbraio 2010 terza serata i ripescaggi


ULTIMORA

ORRORE A SANREMO

LA REALE VERGOGNA E’ STATA RIPESCATA!!


CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DEL POST —>>>

60° Festival di Sanremo – oggi 18 febbraio 2010 terza serata i ripescaggi


Mi raccomando: che nessuno dia il voto alla vergogna reale.




La vergogna reale


di Massimo Gramellini


Qual è la penultima volta che avete provato un imbarazzo irresistibile, sognando di pigiare un bottone che vi facesse scomparire nel nulla? L’ultima, lo so, è stata l’altra sera, se avete avuto la sventura di imbattervi in un televisore acceso sul volto rapito del principe Emanuele Filiberto mentre dal palco di Sanremo gridava «Sì, stasera sono qui, per dire al mondo e a Dio: Italia amore mio». Immagino che il mondo e Dio abbiano passato un momento difficile. Anche l’Italia, ma ci è abituata. «Il più imbarazzante per casa Savoia dal 1943» sostiene con scrupolo storico Gabriele Ferraris sul nostro giornale.

CLICCA QUI PER CONTINUARE LA LETTURA DEL POST —>>>

i rifiuti vanno sempre in discarica


Il problema rifiuti umilia la Provincia d’Imperia.

Non si vede all’orizzonte la volontà di risolverlo prima della grande emergenza che inevitabilmente ci sarà.
Intanto Ponticelli (la discarica di proprietà della famiglia Pizzimbone) ha ottenuto un’ ulteriore deroga ampliando lo spazio utilizzabile.
Raccolta differenziata?
Argomento sconosciuto.
Il nostro Comune come si comporta?
La Docks Lanterna prolunga il contratto per il porta porta presso le attività commerciali.
A febbraio dovrebbe essere appaltato il servizio porta porta presso i privati.
La raccolta differenziata è stato un’importante punto programmatico della Lista E’ Tempo.

ICI ulteriore proroga


clicca sull’articolo per ingrandire

CASA DELLO STUDENTE E SCUOLA ELEMENTARE


DA IL CENTRO IL QUOTIDIANO D’ABRUZZO


Le cause del crollo della Casa dello studente, secondo la procura, partono dall’epoca della costruzione nel 1965 e arrivano ai giorni nostri con le recenti ristrutturazioni. Questa la ragione per la quale tra i 15 indagati ci sono gli esecutori degli ultimi lavori, ma anche 4 persone decedute in anni lontani, compreso chi lo realizzò. Due gli indagati, infine, per il crollo del Convitto nazionale.


La casa dello studente de L’Aquila è stata costruita nel 1965.

La nostra scuola elementare è stata costruita nel 1960.

Entrambe erano state fatte con calcestruzzo d’infima qualità.

La Casa dello Studente de L’Aquila ha fatto 8 morti, c’è stato un terremoto.

La nostra scuola non ha fatto nessun morto, non c’è stato il terremoto.

Chi ora, per rispondere a logiche strumentali politiche, attacca la nostra Amministrazione per aver chiuso dall’oggi al domani la scuola elementare di Arma sappia che stà disonorando il ricordo dei bimbi morti a San Giuliano di Puglia, del ragazzo morto a Rivoli nel liceo Darwin e, per ultimo, dei 8 ragazzi morti nel crollo della Casa dello Studente di Aquila.


Non si può rimanere indifferenti a vita.
L’INDIFFERENZA è il cancro della nostra Società.

Il Meetup di Sanremo ed il costo della pace


Prendo spunto da un commento di Fabrizio per portare alla vostra attenzione questa vicenda, anticipando un mio commento:


PARLANDO DI MARCIA DI PACE EVITIAMO OGNI TIPO DI ASTIOSITA’.

CHI NON HA VOLUTO LA MARCIA DI PACE SI ASSUME LA GRAVITA’ DELLA DECISIONE.

Assisi La Marcia della Pace


ANTEFATTO

Il gruppo Meetup di Sanremo voleva organizzare un marcia della Pace come iniziativa all’interno del mese “Ottobre di Pace”
Entusiastica risposta del Comune di Taggia che si era impegnato ad organizzare un punto accoglienza all’arrivo dei partecipanti.
Chiesta ad Area24 l’autorizzazione ad utilizzare la pista in maniera NON esclusiva. Quindi aperta a tutti, come sempre.

LA RISPOSTA

Area24 ha chiesto 30.000 euro di cauzione e 600,00 + iva di affitto da pagare in anticipo. La pace costa.

LA DECISIONE

Il Meetup di Sanremo, non essendo una stimata organizzazione di croupier, ha detto che 30.000 euro non riesce a procurarseli in tempi stretti.
In pratica 30.000 euro non li hanno mai visti, e soprattutto non si è mai visto da nessuna parte del mondo una richiesta del genere per organizzare una marcia del genere.
Il Meetup di Sanremo ringrazia i proprietari di Area24 e soprassiede.

Questa la lettera di risposta del Meetup


Di fatto con questa richiesta – scrivono i responsabili del Meetup – Area 24 ci impedisce di transitare sulla Pista ciclabile per la nostra Passeggiata per la Pace. Ci scusiamo con la cittadinanza, ma non ci sentiamo di continuare nell’organizzazione della Marcia della Pace, senza i permessi, onde evitare di mettere a repentaglio l’incolumità dei partecipanti alla Passeggiata che, come gli altri anni, sarebbe stata composta per la maggior parte da famiglie con bambini. Ringraziamo e ci scusiamo anche con il Comune di Taggia che aveva entusiasticamente aderito alla nostra iniziativa, offrendosi di organizzare un punto d’accoglienza all’arrivo dei partecipanti.
Leggi il seguito di questo post »

Teatro del Banchero iniziano i corsi di Teatro



Riprendono come di consueto con l’arrivo dell’autunno i corsi della scuola di teatro officina organizzata per il 14° anno dalla Associazione Culturale Teatro del Banchero di Taggia.


La presentazione ufficiale dei corsi per adulti è prevista per il prossimo mercoledì 21 ottobre 2009 alle ore 21 presso la sede del Teatro in via Soleri 12 a Taggia. La Scuola di Teatro prevede un incontro a settimana nel pomeriggio per i bambini e ragazzi, serale per gli adulti. Ci saranno durante l’anno anche 4 weekend di laboratorio ai quali parteciperanno sia gli adulti che i ragazzi più grandi.


Le materie previste sono: tecniche di recitazione, espressione corporea, improvvisazione, uso della voce, concentrazione e ascolto, il metodo mimico, illuminotecnica e recitazione con la cinepresa. Sarà un percorso che vedrà gli allievi provare diversi approcci alla recitazione compresa quindi anche la recitazione cinematografica che presenta diversi problemi rispetto a quella teatrale. Gli insegnanti saranno Marcello Prayer (direttore artistico), Giorgia Brusco (responsabile corsi per bambini e ragazzi), Mariella Speranza (Teatro Stabile, Teatro della Tosse di Genova) Eugenio Ripepi (collaboratore del DAMS di Imperia), Oriana Gullone (animatrice).


L’associazione curerà anche la realizzazione di due laboratori: uno sulla Improvvisazione, della durata di due weekend, condotto dall’attore Enrico Bonavera e l’altro sarà centrato sulla Scrittura Creativa e sarà diretto, come sempre, dallo scrittore e regista Bolognese Gianni Cascone. Il laboratorio sulla scrittura avrà la durata di 5 weekend e sarà a numero chiuso (massimo previsto 12 partecipanti) per cui sarà importante iscriversi per tempo.


I corsi per ragazzi sono intanto iniziati con la presentazione dei laboratori e degli insegnanti lo scorso mercoledì. Giorgia Brusco e Eugenio Ripepi si alterneranno nella realizzazione del corso settimanale con i ragazzi mentre Oriana Gullone condurrà il laboratorio sui giochi teatrali con i bambini più piccoli il giovedì pomeriggio.


La Scuola di Teatro è realizzata in collaborazione con il Comune di Taggia, la Provincia di Imperia e la Regione Liguria.


Per maggiori informazioni:
cell 3939145584
info@teatrodelbanchero.it
http://www.teatrodelbanchero.it

c’era una volta Taggia…


DOMENICA 18 OTTOBRE 16:00
CHIESA DEI SANTI SEBASTIANO E FABIANO
(ORATORIO DEI BIANCHI)

PRESENTAZIONE
DEL LIBRO
“C’ERA UNA VOLTA TAGGIA – UN SECOLO D’IMMAGINI 1870 – 1970″

EDIZIONI ATENE

Salvatore Revelli 150° anno dalla scomparsa dello scultore


Taggia: sabato e domenica il 150° di Salvatore Revelli


La storia che lega lo scultore Salvatore Revelli a Taggia ed all’Italia tutta sarà stata pur breve, ma questa regola non vale certo per la sua espressione artistica. Nella sacrale Parrocchia di Taggia, nel ciborio di San Paolo fuori le mura a Roma, tra i palazzi e le piazze di Genova, o di Lima in Perù, le sue opere hanno trasformato il tempo, diluito, lungo, lunghissimo, sconfinante per 200 anni.


Siamo giunti quest’anno al 150° anniversario della scomparsa dell’ artista tabiese, al quale si affianca da sempre per tradizione la gloriosa statua della Madonna Miracolosa, affettuosa e profonda immagine della Taggia di ieri e di oggi. Dopo le felici iniziative organizzate appunto per il bicentenario di Giovanni Ruffini nel 2007, il Centro Culturale Tabiese è stato considerato da numerose insituzioni ed enti nazionali di ambito accademico, ecclesiastico ed associativo un importante riferimento per il 150°anniversario della scomparsa di Salvatore Revelli, al fine di tracciare un programma capace di considerare e studiare i molteplici aspetti che il personaggio in questione propone.


Il Centro Culturale Tabiese organizza per sabato un illustre appuntamento internazionale con una giornata di studi dedicata all’artista intitolata: “Salvatore Revelli (1816 – 1859): l’ambiente, i percorsi, le committenze” che si terrà a partire dalle ore 9,30 presso l’ Oratorio della SS. Trinità (Rossi), piassa della SS. Trinità in Taggia. Proprio per l’importanza che riveste l’evento saranno presenti rappresentanti di prestigio quali Ministero ai Beni Culturali ,Soprintendenze ai Beni Artistici di Liguria, Piemonte e Roma, la Curia Vescovile di Ventimiglia, Poli Universitari, ma anche Regione Liguria, Provincia di Imperia, Comune di Taggia ed il Console Generale del Perù Luis Rodomiro Hernandes Ortiz.


IL PROGRAMMA

9.30 Saluti delle Autorità

Giorgio REVELLI
Presidente del Centro Culturale Tabiese

Vincenzo GENDUSO
Sindaco del Comune di Taggia

Fabio MORCHIO
Assessore Regionale Attività Culturali
Leggi il seguito di questo post »

Indifferenza matrigna del nostro vivere


L’INDIFFERENZA E’ IL MALE PIU’ GRAVE DELLA NOSTRA SOCIETA’.

DALL’INDIFFERENZA NASCE L’ INGIUSTIZIA
E L’ IMMORALITA’

PERCHE’ PROPRIO IO?

MA CHI ME LO FA’ FARE?

MA COSA CI GUADAGNO?

VIVI E LASCIA VIVERE (O MORIRE)


Questi pensieri sono comuni e non dipendono dal partito che si vota o dalla fede che si ha.


L’INDIFFERENZA E’ TRASVERSALE.


Il discorso sarebbe molto lungo e ci porta a meditare sulla crisi del nostro mondo.

Una cosa è certa:


STIAMO PERDENDO IL BELLO DELLA VITA.




clicca sull’articolo per ingrandire


clicca sull’articolo per ingrandire

inaugurato il nuovo refettorio delle scuole Mazzini


Nello stesso giorno, nello stesso giornale, nella stessa pagina di giornale dove il PDL alimenta il fuoco della polemica contro l’attuale Amministrazione, viene pubblicata una notizia che ci rasserena e ci dà gioia.


E’ STATO INAUGURATO IL REFETTORIO DELLA SCUOLA.


Grande soddisfazione di tutti perché grande è stato l’impegno di tutti.


I lavori hanno avuto tempi record.
Alcuni bidelli della scuola hanno interrotto le ferie per essere disponibili ed hanno offerto il loro contributo.


QUESTA E’ UNA BELLA PAGINA DEL NOSTRO COMUNE.


Una pagina scritta e vissuta da tutti.


E’ UN SUCCESSO NON SOLO DELL’AMMINISTRAZIONE GENDUSO


E’ UN SUCCESSO DI TUTTA LA NOSTRA COMUNITA’







clicca sull’articolo per ingrandire



CLICCA QUI SE VUOI VEDERE LE FOTO DELL’INAUGURAZIONE —>>>



Inaugurato il refettorio alle scuole Mazzini.

Ore 12.20 la 4b delle Scuole Elementari Giuseppe Mazzini inaugura il nuovo refettorio in questo insolitamente caldo ottobre. Poco dopo tutte le altre classi delle scuole primarie di Levà si sono recati nel salone per ascoltare le parole delle autorità accorse ad augurare un caloroso ‘primo’ buon appetito. Oggi per l’occasione erano presenti il sindaco di Taggia Vicenzo Genduso, il dirigente dell’Istituto Comprensivo Rosario Michero, l’ingegnere capo del settore Lavori Pubblici del Comune Stefano Sciandra ed il consigliere delegato alla cultura Roberto Orengo.
Leggi il seguito di questo post »

il consiglio di oggi del nostro premier: ribellatevi agli anti-italiani


IL CONSIGLIO DEL GIORNO DEL NOSTRO PREMIER E’:




Essere italiani significa:

- appoggiare Gheddafi e la sua politica economica?

- costruire il più grande gasdotto europeo con Putin in concorrenza con quello americano di Obama?

- dichiarare la Padania una terra fuori dall’Italia?

- invitare la gente a “pulirsi il culo con la bandiera tricolore?”

- togliere le intercettazioni telefoniche che sono l’unico baluardo alla lotta alla mafia, vero cancro del nostro Paese?

- creare un sistema televisivo che inneggia all’indifferenza su tutti i fronti sociali e culturali?


Ho l’impressione che, essendo italiani veri, occorre battersi proprio contro queste cose.


inoltre ha detto:


ALLA DEMOCRAZIA “GHE PENSI MI”


Qualcuno mi traduca, non capisco le lingue diverse dall’italiano.

scuole di taggia – eppure erano state controllate….


Le passate amministrazioni comunali (PDL) avevano provveduto ad appaltare incarichi di controllo statico degli edifici scolastici.

Gl’incarichi conferiti hanno avuto un costo maggiore.

Gl’incarichi conferiti non hanno evidenziato alcun problema statico.

Questa la cronistoria:

2003 PRIMA VERIFICA STATICA
Bloccata nella fase preliminare. Nessun esito

2005 SECONDA VERIFICA STATICA
Risultato: gli edifici scolastici non presentano deficit strutturali.

In entrambe le verifiche non sono stati fatti i carotaggi, oppure, se fatti, non si trovano gli esisti.

Proprio i carotaggi hanno evidenziato l’assoluta inadeguatezza statica della scuola elementare di Arma.

I carotaggi sono esami primari ed indispensabili per appurare la stabilità degli edifici.

Perchè il PDL ha sentito il dovere di attaccare l’attuale Amministrazione proprio prendendo di mira i carotaggi effettuati?

Nel frattempo i ragazzi di Arma che hanno frequentato, nei decenni precedenti, la scuola elementare Papa Giovanni hanno rischiato la vita ogni giorno per assistere alle lezioni.



clicca sull’articolo per ingrandire

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.