6 AGOSTO 2009 – CASSINO FORTE SCOSSA DI TERREMOTO


Una forte scossa di terremoto e’ stata registrata alle 17,36 nella zona di Cassino.

Il sisma, di intensità 3.9 sulla scala Richter, è stato nettamente avvertito dalla popolazione in alcune zone del Centro Italia, tra Lazio e Abruzzo, ma non ha causato danni alle persone e alle cose.

La Protezione civile sta comunque verificando la situazione.

L’epicentro è stato localizzato dagli esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a 11,1 chilometri di profondità, nei pressi dei comuni di Alvito, Arpino, Broccostella, Casalattico, Casalvieri, Colfelice, Colle San Magno, Fontechiari, Posta Fibreno, Rocca D’Arce, Roccasecca, Santopadre e Vicalvi, tutti in provincia di Frosinone.

SAVE THE ITALY 1



SAVE THE ITALY
(tra poco l’ultima nostra speranza è l’intervento degli americani)

La lega si oppone ai clandestini per tutelare l’Italia.
La Lega tutela l’Italia lavorando con impegno per la sua divisione.

Lega: “Tricolore non basta più Servono le bandiere regionali”

Proposta di legge del senatore Bricolo:
«Anche gli inni simboli identitari».
Franceschini: «Basta prese in giro»

ROMA
«La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso». È l’articolo 12 della Costituzione, immutato e indiscusso dal 1948. Ma alla Lega non basta più. Bisognerebbe aggiungere, secondo la proposta di legge del capogruppo al Senato Federico Bricolo, le parole: «Ciascuna regione ha come simboli la bandiera e l’inno». I vessilli regionali sarebbero così equiparati al tricolore. Mentre gli inni lombardo, toscano o campano, supererebbero per rango l’inno di Mameli, che non è citato dalla Costituzione e cui pure la Lega ha sempre preferito il “Va pensiero” di Giuseppe Verdi.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO —>>>


CLICCA QUI PER VEDERE IL NOSTRO TRICOLORE

E SE IMPARASSIMO DALLE API?


POST DEDICATO AL MIO AMICO MARCO BALLESTRA E ALLE SUE API.




Sono laboriose. E lo sappiamo. Producono un nettare prezioso e curativo. E sappiamo anche questo. Ma che fossero poliglotte, questo non se lo poteva immaginare nessuno. Invece fra le singolari capacità delle api vi è anche quella di apprendere “lingue” straniere.
[...]

La colonia mista consisteva di un’ape regina asiatica e di operaie sia asiatiche sia europee, e gli studiosi sono rimasti sorpresi dell’armonia in cui riuscivano a coesistere.
[...]

“Dopo un pò le api asiatiche potevano essere incaricate da una danzatrice europea di trovare una fonte di cibo che quest’ultima aveva visitato, e viceversa, dimostrando di aver imparato a capirsi fra di loro”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO —>>>


Risposta di Marco Ballestra


Grazie Alma della dedica.
E’ vero che le api di diverse razze collaborano brillantemente alle faccende di casa.
Per loro, i fatti privati non esistono proprio.
Il corpo si chiama alveare ed ogni individuo è finalizzato ad esso.
Per essere corretti bisogna dire che all’interno di esso vi sono alcune api pelandrone che fanno pochissimo e che si imboscano.
Sorprendentemente nell’alveare accade cio’.
Leggi il seguito di questo post »

don Thomas Le Bourhis – il nuovo parroco di Levà




La Comunità di Taggia – Levà ha accolto con emozione il suo nuovo Parroco

Taggia – Un momento, quello di ieri sera, che, sicuramente, tutti i parrocchiani aspettavano e a questo proposito, durante l’omelia, il Vescovo ha invitato tutti alla riflessione, sull’importanza della presenza di un sacerdote nella comunità


Ieri sera, martedì 4 agosto, festa di San Giovanni Maria Vianney, Patrono dei sacerdoti, don Thomas Le Bourhis, ha fatto il suo ingresso nella Parrocchia dei Santi Francesco Saverio e Paola Romana a Taggia.


Alle 20,30 c’è stata l’accoglienza presso le opere parrocchiali e, successivamente, in corteo si è raggiunta la chiesa.
Il Sindaco di Taggia, Vincenzo Genduso, con parole, a volte toccanti (soprattuto nel ricordo di don Giuseppe Lizzari, venuto a mancare improvvisamente nel febbraio di quest’anno) ha salutato don Thomas e subito dopo c’è stata la consegna simbolica da parte del Vescovo delle chiavi della Parrocchia.
Alle ore 21 è iniziata la celebrazione liturgica.
Nell’omelia, Mons. Careggio ha voluto sottolineare alcuni passi della vita di San Giovanni Maria Vianney, dando risalto a molti aspetti a volte similari alla circostanza (è stato per esempio ricordato che San Giovanni Vianney divenne parroco D’Ars tre anni dopo la sua ordinazione sacerdotale proprio come don Thomas, ordinato nel 2006). Toccante sicuramente l’abbraccio di don Thomas con la mamma, in occasione dello scambio della pace e la lettura dell’augurio del Santo Padre per la nuova missione. Un momento, quello di ieri sera, che, sicuramente, tutti i parrocchiani aspettavano e a questo proposito, sempre durante l’omelia, il Vescovo ha invitato tutti alla riflessione, sull’importanza della presenza di un sacerdote nella comunità: “Attenti – ha sottolineato il presule – fate in modo di essere sempre vicini ai vostri preti, perchè spesso capita che sono molto desiderati, ma nel momento in cui si hanno, non si apprezzano più in maniera adeguata. Ci lasciamo troppe volte andare in espressioni e commenti che non fanno di noi dei veri cristiani”.
La Comunità ha preparato con cura sia la celebrazione liturgica sia il momento di convivialità che ha permesso al nuovo parroco di salutare tutti i presenti.


di Manuela Consonni

LEGGI TUTTO IL POST —>>>

TERREMOTO A L’AQUILA – OGGI GIOVEDI’ 6 AGOSTO 2009


Sospese le tasse

Chiodi (PDL) Presidente della Regione Abruzzo cerca condivisione


DA IL CENTRO QUOTIDIANO D’ABRUZZO


Terremoto, Irpef sospeso

ecco le regole da seguire


I consigli dell’esperto su cosa fare sull’Irpef per i comuni aquilani fuori dal cratere esentati dalle tasse dal Consiglio di Stato. Chi ha già pagato non potrà recuperare i soldi, chi al contrario non ha versato potrà evitare di farlo. Le imprese private non dovranno versare imposte dirette e Iva fino al 30 novembre.
IL PARERE DELL’ESPERTO. «Per chi ha già versato vedo pochissime possibilità di riprendersi i soldi», spiega Angelone, «perché oggi abbiamo una sospensiva e non un provvedimento di merito. Noi avevano consigliato il ravvedimento operoso (il contribuente può regolarizzare errori o illeciti fiscali, versando entro un certo termine il tributo non pagato, gli interessi e la sanzione ridotta ndr)».


CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO —>>>


Piano casa, ok agli ampliamenti Chiodi: “Tempo di scelte condivise”


di Berardino Santilli
Il consiglio regionale ha approvato a maggioranza la legge denominata “intervento regionale a sostegno del settore edilizio” che prevede: l’aumento del 20% delle cubature delle case per un ampliamento massimo di 200 metri cubi, l’abbattimento e ricostruzione di abitazioni con la possibilità di avere una premialità pari al 35% della cubatura
CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.